UFFICIO FINAZIARIO IN OUTSOURCING

La finanza è stata spesso un tasto dolente per le imprese, talvolta spinte verso estremi egualmente pericolosi: a)    L’assenza di una strategia finanziaria aziendale: in certi casi l’imprenditore ha concentrato tutta la propria attenzione sulla fase produttiva o su quella della commercializzazione, sottovalutando (o addirittura dimenticando) gli aspetti finanziari del processo produttivo b)    Politiche di “finanza creativa”: quando al contrario l’aspetto finanziario ha preso il sopravvento sulle problematiche della produzione portando talvolta l’impresa ad avventurarsi in avventure finanziarie che nulla avevano a che fare con il core business proprio.   ARIES crede invece ad un’idea “mediana” del ruolo della finanza nel processi aziendali, quello cioè che vede nella finanza un aspetto centrale negli equilibri economici dell’impresa, ma al tempo stesso una “finanza messa al servizio” della produzione anziché il contrario. Si tratta di un’attività “di gestione” che vede l’impresa messa in condizione di poter integrare le proprie risorse e professionalità interne con i professionisti convenzionati con ARIES i quali potranno consigliare l’impresa:

  • Su come ottimizzare la propria posizione finanziaria derivante da linee di credito bancarie mediante la revisione dei propri rapporti bancari;
  • Su come accedere a nuove linee di credito a supporto dell’attività produttiva;
  • Sull’opportunità di ricorrere a cooperative di garanzia (confidi) e, se del caso, a quale di questi approcciarsi;
  • Su come accedere a finanziamenti agevolati locali, regionali, nazionali o comunitari mediante la ricerca dei finanziamenti idonei e l’istruzione delle pratiche delle domande di erogazione;
  • Su quali strumenti finanziari (leasing, factoring….) possano essere utili alla gestione finanziaria dell’impresa;
  • Su quali investimenti possano definirsi “strumentali” all’attività economica oggetto dell’impresa.

Sono evidenti i punti di contatto con altri servizi anche dell’area legale. A titolo esemplificativo si consideri come dall’analisi dei rapporti bancario possono nascere i presupposti per attivare il servizio di monitoraggio bancario e di tutela del debitore. Così come opportunità sotto il profilo finanziario possano fondersi a ragioni di gestione nel credito per lo strumento del factoring .